Close

Questo sito utlizza cookie. Può leggere come li usiamo nella nostra Privacy Policy.

Otociclus affinis - Otociclus nano, Otociclus dorato

pH 5.0 - 7.5
dGH 2° - 15°
Temperatura 20° - 26°C
Lunghezza 4cm

 

 

 

 

 

 

Sinonimi Nessuno.
Distribuzione Brasile sudoccidentale vicino Rio de Janeiro, in corsi d'acqua veloci con rocce coperte d'alghe e densa vegetazione.
Steindachner 1877, in acquario 1920. Dimorfismo La femmina è più larga ed ha un corpo più tondeggiante.
COMPORTAMENTO

Adatto a vasche di comunità con pesci più socievoli. Non combinare con Ciclidi troppo attivi.


ALLEVAMENTO

Ha bisogno di una vasca con densa vegetazione, acqua chiara, possibilmente filtrata in torba e con aggiunta di estratti di humus tropicali. pH 5.0 - 7.5 e durezza 2° - 15° dGH.


RIPRODUZIONE

Frequenti cambi con acqua molto morbida e temperatura attorno ai 26°C. Le uova verrano deposte in aderenza alle piante e gli avannotti si schiuderanno dopo 3 giorni. Si consiglia di alimentare gli avannotti con cibo vivo ed essiccato finemente triturato. Non è molto prolifico.


ALIMENTAZIONE

Pesce erbivoro che si nutre in prevalenza di alghe e compresse di spirulina.


NOTE E CURIOSITA'

Il più piccolo e comune della specie. Tutti i suoi cugini sono degli ottimi divoratori di alghe. Più di 20 specie di Otociclus sono state scoperte ma solamente 6 sono reperibili in commercio.