Close

Questo sito utlizza cookie. Può leggere come li usiamo nella nostra Privacy Policy.

Ancistrus dolichopterus

pH 5.8 - 7.8
dGH 2° - 30°
Temperatura 23° - 27°C
Lunghezza 13cm

 

 

 

 

 

 

Sinonimi Chaetostomus dolichopterus, Xenocara dolichoptera.
Distribuzione Veloci affluenti del Rio delle Amazzoni.
Kner 1854, in acquario 1911. Dimorfismo Il maschio ha delle protuberanze carnose, simili a barba, sul suo muso. Nella femmina queste protuberanze sono piccolissime o quasi assenti.
COMPORTAMENTO

Pesce pacifico adatto a grandi vasche di comunità.


ALLEVAMENTO

Predilige grandi vasche, di almeno 80cm di lunghezza, con acqua pulita e ben ossigenata. Posizionare radici e decorazioni similli dove potersi nascondere durante il giorno. Usare una forte filtrazione combinata ad un ossigenatore (dove necessario) per soddisfare le esigenze del pesce. pH 5.8 - 7.8 e durezza 2° - 30° dGH.


RIPRODUZIONE

Depone le uova, grandi quanto semi di senape, all'ombra delle radici. Il maschio sorveglia e ossigena le uova ventilando con le pinne per far circolare l'acqua. L'acqua deve avere pH 6.5 - 7.0 e durezza 4° - 10° dGH. Gli avannotti si schiuderanno dopo 5 giorni e si attaccherano subito ai lati della vasca. Il sacco vitellino scomparirà dopo 14 giorni ed a quel punto dovranno essere alimentati con scagliette verdi finemente tritate.


ALIMENTAZIONE

Pesce erbivoro. Mangia prevalentemente alghe. Dare anche alcune scagliette, cibo vegetale e foglie di lattuga lasciate in ammollo per 4 - 5 giorni.


NOTE E CURIOSITA'

Pesce curioso, molto utile per combattere le alghe.