Phalloceros caudimaculatus.

Dusky millions fish

Presenta un corpo allungato, compresso ai fianchi, con profili dorsale e anale poco pronunciati. Il peduncolo caudale è lungo e tozzo, le pinne sono ampie e arrotondate. Il maschio è più esile e piccolo della femmina, che ha un corpo più robusto, e sono dotati di un grande gonopodio. La livrea è varia per ogni individuo, con un fondo giallo rosato semitrasparente e una moltitudine di piccole chiazze nero velluto sparse su corpo e pinne, che sono giallo-trasparenti.

Comportamento

Endemico del Sud America, il Phalloceros caudimaculatus è un Poecilidae pacifico che popola un discreto range di habitat tra cui piccoli corsi d'acqua, laghi e paludi di mangrovie. Predilige occupare le zone più densamente piantumate, dove può trovare facilmente rifugio da eventuali predatori.

Allevamento

E' un poecilide relativamente facile da allevare poiché molto più sensibile ai cambiamenti nella chimica dell'acqua rispetto agli altri componenti della sua famiglia.
Richiede un substrato morbido, di sabbia fine mista a fango, una densa vegetazione dove poter trovare riparo, rocce disposte a formare piccole grotte e piante galleggianti dalle lunghe radici. Richiede molto spazio libero per il nuoto e vasche abbastanza grandi a causa del comportamento, un po troppo aggressivo e stressante, dei maschi durante il periodo riproduttivo. Adora la vita di banco e si consiglia di inserire 4 - 5 femmine per ogni maschio. E' un pesce che ben si adatta alla vita in vasca, anche con pesci delle stesse dimensioni. Come detto in precedenza, è abbastanza esigente per quanto riguarda la chimica dell'acqua quindi, la filtrazione deve essere buona, sia meccanica che biologica, ma il movimento dell'acqua non deve essere troppo forte. L'illuminazione non è un fattore determinante per l'allevamento del Phalloceros caudimaculatus ma, sotto una luce non troppo intensa, potrebbe maggiormente mettere in risalto la propria livrea.
Data la sua sensibilità ai cambiamenti d'acqua, si consiglia di fare dei cambi frequenti ma di litraggio basso.

Riproduzione

Il dimorfismo sessuale è evidente.
I maschi, leggermente più grandi rispetto alle femmine, risultano molto più colorati, sia sul corpo che sulle pinne. Il gonopodio maschile può variare dall'arancio all'oro all'argentato. La temperatura ottimale per la riproduzione va dai 22° ai 24°C, mentre la durezza dovrebbe attestarsi tra 15° e 20°dGH.
Le femmine raggiungono la maturità sessuale intorno ai 3 - 4 mesi di vita, mentre il maschio intorno ai 5 mesi di vita. I maschi (uno o più esemplari insieme) inseguono continuamente la femmina recettiva, cercando di introdurre con il gonopodio i gameti nella cloaca femminile. Le femmine prossime al parto presentano il ventre gonfio e la macchia nella zona uro-genitale più scura e grande. I genitori tendono a predare i propri piccoli quindi, la soluzione migliore prevede lo spostamento della femmina gravida in una vasca dedicata sino al momento del parto, per poi essere allontanata. La gestazione dura 28 giorni e verranno rilasciati dai 10 agli 80 piccoli. Le femmine più grandi possono rilasciare più a 100 avannotti ogni 4 - 6 settimane. Gli avannotti nuotano e si nutrono attivamente da subito. I piccoli vanno alimentati con cibo finissimo e naupli di artemia. I giovani esemplari impiegheranno alcuni mesi a presentare la livrea degli adulti.

Alimentazione

E' un allegro pesce onnivoro che predilige i piccoli invertebrati e le larve d'insetto. In cattività accetta qualsiasi tipo di cibo vivo e secco. Si consiglia sempre di somministrare qualche scaglia di Spirulina per bilanciare la sua dieta ed evitare così che attacchi le piante acquatiche per cibarsene.


Questo pesce raramente partorisce normalmente. Nella maggior parte delle volte, gli avannotti nascono attorcigliati fra di loro, andando a cadere sul fondo. Se vi è presenza di melma potrebbero morire soffocati. Dopo un'ora inizieranno a nuotare liberamente.
pH:

6.8 - 8.0

Durezza Totale:

15° - 30°dGH

Temperatura:

18°C - 24°C


 Dimensioni massime del pesce femmina: 70mm
 Dimensioni massime del pesce maschio: 35mm

Girardinus januarius reticulatus,
Girardinus reticulata,
Girardinus caudimaculatus,
Poecilia caudomaculatus,
Glaridichthys caudimaculatus.

Sud America,
Popola Brasile, Paraguay, Uruguay ed Argentina.
Sono state introdotte diverse popolazioni in Australia, Nuova Zelanda, Etiopia e Malawi per il controllo delle zanzare. Queste, ora, vengono considerate invasive

Vuoi realizzare un favoloso acquario?

Sei alla ricerca di consigli, indicazioni, o hai solo bisogno di confrontarti? Non esitare a contattarci!