Heterandria formosa.

Pesce zanzara

ll colore di questo poecilidae nano varia dal grigio verde al marrone molto chiaro, quasi giallastro, con una spessa linea nera che segue tutta la linea laterale del pesce. Le pinne sono trasparenti, con riflessi dorati e presentano piccole macchie nere. Il ventre è bianco, anch'esso costellato di macchie scure. Possono essere presenti delle piccole righe scure, perpendicolari alla linea laterale, per tutta la lunghezza del corpo.

Comportamento

Di solito si trova in zone marginali, poco profonde e densamente vegetate, di corpi idrici fermi o inerti.
Può anche essere trovato in condizioni salmastre in alcune aree. Non è un pesce comunitario in senso generale, sebbene sia molto pacifico. I maschi, in particolare, sono così piccoli da essere visti come uno spuntino da molte delle specie che popolano gli stessi ambienti.


Allevamento

Il Pesce zanzara è un poecilide molto facile da allevare.
Richiede una densa vegetazione dove poter trovare riparo, rocce disposte a formare piccole grotte e piante galleggianti dalle lunghe radici. Non è molto richiedente per quanto riguarda la chimica dell'acqua. Il movimento del pelo libero deve essere quasi fermo e la filtrazione ridotta al minimo. Si consiglia di proteggere le parti aspiranti del filtro per evitare che questi piccoli pesci vengano risucchiati. Per la sua propensione a brucare le alghe, si consiglia di utilizzare qualche roccia lavica da far popolare di piccole alghe verdi. L'illuminazione soffusa ed una vasca ben coperta, sono la cornice ideale per ricreare un ambiente, quasi palustre, da dedicare a questo poecilidae nano. Adora la vita di banco ma non sopporta l'eccessiva presenza di maschi, pertanto si consiglia di inserire 4 - 5 femmine ogni maschio. Solamente durante il periodo riproduttivo possono accendersi delle dispute per la riproduzione ma, solamente in casi rari, i maschi si feriscono e solo in maniera lieve. Possono essere allevati assieme a pesci matita nani, Corydoras nani, Otocinclus e caridinie.


Riproduzione

Il dimorfismo sessuale è evidente.
Il maschio, più piccolo, più brillante e dal corpo più affusolato, presenta un gonopodio formato dai raggi della pinna anale, fusi assieme per formare un organo tubolare, rigido e semovibile alla base, provvisto di microscopici ganci che permettono una maggior presa sull'apertura urogenitale della femmina. Questi pesci, a divvefenza degli altri ovovivipari, utilizzano un processo di sviluppo dei feti chiamato "superfetazione", ovvero le femmine fanno partire lo sviluppo di un feto solamente quando il precedente è quasi pienamente formato nell'utero. In effetti, il parto può dilungarsi per diversi giorni, con il rilascio di un singolo avannotto a distanza di parecchie ore dal precedente. Le femmine raggiungono la maturità sessuale intorno agli 8-10 mesi di vita, mentre il maschio intorno ai 6 mesi di vita. I maschi (uno o più esemplari insieme) inseguono continuamente la femmina recettiva, cercando di introdurre con il gonopodio i gameti nella cloaca femminile. Le femmine prossime al parto presentano il ventre gonfio e la macchia nella zona uro-genitale più scura e grande. I genitori non sembrano molto interessati a predare i propri piccoli, quindi, possono anche non essere allontanarli. La gestazione dura in media 28 giorni. Gli avannotti nuotano e si nutrono attivamente da subito. I piccoli vanno alimentati con cibo finissimo e naupli di Artemia salina.


Alimentazione

E' un allegro pesce onnivoro che adora brucare tra le alghe in cerca di piccoli invertebrati e minuscole larve di insetti. In cattività si adatta a cibo secco in scaglie molto fini o a cibo vivo come naupli di Artemia salina o Daphnie. Si raccomanda di bilanciare la dieta, in assenza di alghe, con scaglie di Spirulina finemente tritate.


E' un pesce raramente disponibile in commercio anche se fortemente allevato dagli hobbisti. Da non confondere con la Gambusia holbrooki selvatica per la distribuzione delle macchie lungo il corpo.
pH:

6.5 - 8.5

Durezza Totale:

1° - 35°dGH

Temperatura:

20°C - 26°C


 Dimensioni massime del pesce femmina: 35mm
 Dimensioni massime del pesce maschio: 20mm

Girardinus formosus,
Gambusia formosa,
Heterandria ommata,
Hydrargyra formosa,
Rivulus ommatus,
Zygonectes manni.

Nord America,
Sud Carolina e Florida.

Vuoi realizzare un favoloso acquario?

Sei alla ricerca di consigli, indicazioni, o hai solo bisogno di confrontarti? Non esitare a contattarci!