Close

Questo sito utlizza cookie. Può leggere come li usiamo nella nostra Privacy Policy.

Carnegiella strigata - Pesce accetta marmorizzato

pH 6.0
dGH 20°
Temperatura 24° - 28°C
Lunghezza 4cm
Sinonimi Gasteropelecus strigatus, Carnegiella vesca, Gasteropelecus fasciatus.
Distribuzione Iquitos, Perù; Guyana.
Guenther 1864, in acquario 1910. Dimorfismo La femmina può essere riconosciuta grazie alla circonferenza della pancia maggiore. Le uova sono quasi distinguibili prima della deposizione.
COMPORTAMENTO

Pesce pacifico, da allevare in almeno banchi da 5 esemplari. Gli avannotti in vasca sono spesso predati.


ALLEVAMENTO

Sono pesci agili e veloci, adorano stare immobili nella corrente del filtro, specialmente se forte. Se la corrente danneggia le piante, si consiglia un'adeguata protezione, ad esempio rocce o radici che rompano il flusso davanti alle piante. pH 5.5 - 6.5 e durezza sino a 4° dGH. Si consiglia un ottimo biocondizionatore ad ogni cambio d'acqua.


RIPRODUZIONE

Il pesce depone regolarmente se alimentato con determinati alimenti come larve di moscerini e zanzara tigre. Si consiglia una durezza di 5° KH e pH tra 5.5 e 6.5. Tenere la luce tenue e si consiglia di scurire l'acqua con estratto di torba (sino a 2-3 volte la normale quantità) sino a rendere l'acqua quasi opaca. Il pesce depositerà le uova dopo un lungo corteggiamento, sfrecciando sulla superficie dell'acqua per depositare le uova sulle radici delle piante galleggianti. Normalmente le uova cadranno sul fondo, a questo punto si consiglia di rimuovere i genitori dalla vasca. Gli avannotti usciranno dall'uovo dopo 30 ore e diventeranno indipendenti dopo il quinto giorno. Devono essere alimentati con mangime polverizzato tipo Parameci e, dopo il settimo giorno, con Artemia salina.


ALIMENTAZIONE

Anche se accetta scaglie, il pesce non può sopravvivere solo di quelle. Si consiglia la somministrazione di larve di zanzara, Tubifex altro cibo essiccato.


NOTE E CURIOSITA'

Propenso a contrarre l'Ichthyo. Si consiglia una quarantena di 2 settimane prima dell'introduzione in vasca di comunità. Il genere Carnegiella si differenzia dal genere Gasteropelecus dalle ridotte dimensioni e dall'assenza di pinne adipose. I pesci provenienti dalla Guyana hanno meno esigenze.