Close

Questo sito utlizza cookie. Può leggere come li usiamo nella nostra Privacy Policy.

Characidium rachovii

pH 6.5
dGH 10°
Temperatura 20° - 24°C
Lunghezza 7cm
Sinonimi Jobertina rachovii, Leporinus melanopleura.
Distribuzione Brasile meridionale, Rio Paranà e Rio Uruguay, sino a Buenos Aires.
Regan 1913, in acquario 1914. Dimorfismo La pinna dorsale del maschio è puntellata. Sulla femmina, la pinna è "pulita".
COMPORTAMENTO

Pesce pacifico e solitario, territoriale. In natura ogni pesce si ritaglia una porzione del fondo nel corso d'acqua. Sono audaci, curiosi e molto buffi grazie al loro modo di nuotare a "scosse". La sua livrea lo fa confondere facilmente con l'habitiat circostante. In corsi d'acqua con piante la loro colorazione tende al verdastro. Su fondo scuro prendono una colorazione verde oliva scuro con strisce nere o un disegno a scacchiera.


ALLEVAMENTO

Non si sa bene se più di un esemplare può essere allevato tranquillamente in acquario. Vive in acque veloci e ricche di ossigeno. L'acqua dovrebbe essere filtrata in torba, morbida e leggermente acida. pH 5.6 - 7.5 (6.5 ideale) e dopo l'adattamento può tollerare durezze sino a 25° dGH (10 ideale).


RIPRODUZIONE

Non ancora avvenuta in cattività.


ALIMENTAZIONE

Pesce onnivoro che predilige cibo vivo quale artemia, dafnie e piccoli tubifex ma non disdegna il cibo in scaglie.


NOTE E CURIOSITA'

Una delle tante specie di Characidium con una saetta lungo la linea laterale al posto della più comune striscia.