UNDERWATER WORLD

Home
Piante Contatti

Paracheirodon axelrodi - Pesce Cardinale

pH 4.6 - 6.2
dGH
Temperatura 23° - 27°C
Lunghezza 5cm

 

 

 

 

 

 

Sinonimi Cheirodon axelrodi, Hypessobrycon cardinalis.
Distribuzione Largamente distriduito dall'Orinoco in Venezuela sino al Rio Vaupes, negli affluenti di nord e dell'est del Rio Negro dal Brasile sino alla Colombia occidentale. Si trova in acque lente o quasi ferme. I pesci scappati ai "raccoglitori" hanno colonizzato i torrenti ed i corsi d'acqua attorno a Manaus.
Schultz 1956, in acquario 1959. Dimorfismo La femmina è molto più grande del maschio.
COMPORTAMENTO

Pesce di banco pacifico. Può esser allevato bene in vasche di comunità.


ALLEVAMENTO

Il pesce preferisce un biotopo spazioso, in acqua limpida, andandosi a posizionare sotto l'ombra delle piante. Infatti questi pesci hanno una fobia della luce sino da avannotti. Il pH ottimale è di 5.8 ma si ambienta bene anche a valori tra 4.6 e 6.2. L'acqua deve avere una leggerissima durezza, intorno ai 4°dGH con apporti minimi di ioni Ca e Mg. Acqua pesantemente mineralizzata può danneggiare il pesce provocandogli calcoli. La vasca deve essere moderatamente illuminata o con luce soffusa. Ultima necessità è quella di avere piante galleggianti dove ripararsi. Raggiunge i 5cm.


RIPRODUZIONE

Si consiglia acqua molto morbida, 1°-2° dGH, temperatura attorno ai 24°C, pH 5.0 - 6.0 con luce soffusa. La femmina depone più facilmente verso sera sino a 500 uova. Alimentare gli avannotti, che inizieranno a nuotare liberamente dopo un paio di giorni, con cibo finemente triturato.


ALIMENTAZIONE

Pesce onnivoro che predilige cibo vivo quale artemia, dafnie e piccoli tubifex ma non disdegna il cibo in scaglie.


NOTE E CURIOSITA'

Altamente consigliato.