Chalceus macrolepidotus.

Pinktail Chalceus

Ha un corpo snello ed allungato, lateralmente compresso. La testa, ben distinta, si trova in posizione centrale. L'occhio è grande e bordato di giallo; la bocca è grande, dotata di una forte mascella, con almeno 3 file di denti in quella superiore; il labbro superiore sporge leggermente dal profilo del muso. Le squame sono grandi ma tendono a rimpicciolirsi mano a mano che si avvicinano all'addome.
Il corpo presenta una colorazione argento con riflessi che virano dal verdastro al blu cobalto. Nella zona omerale è presente una macchia nera delle stesse dimensioni dell'iride. La parte centrale del corpo è argento brillante con alcune scaglie dai riflessi rosati. Le pinne sono grandi, soprattutto la caudale; è presente una pinna adiposa dai toni giallo arancio prima dell'intersezione della pinna caudale. La coda e la pinna dorsale hanno una colorazione che vira dal rosa al rosso all'arancio; le altre pinne invece virano dal giallo all'aranciato.

Comportamento

E' un formidabile predatore che si muove in banchi di almeno 15 esemplari.
In natura popola la parte alta della colonna d'acqua di fiumi dal carattere torrentizio, ricchi d'ossigeno e detriti organici in sospensione.
Predilige nuotare nella corrente e tendere agguati a piccoli pesci ed anfibi. E' inoltre un formidabile saltatore, in grado di spiccare alti balzi per cacciare insetti o piccoli anfibi.

Allevamento

Dato che raggiunge i 35cm, questo pesce ha bisogno di una vasca dalle dimensioni minime di 180cm. Deve essere inserito in banchi di almeno 8 esemplari per ridurne lo stress.
Il setup ideale per l'allesimento prevede soprattutto tanto spazio libero per il nuoto energetico di questo pesce. Ha riflessi fulminei e troppi ostacoli potrebbero causargli degli infortuni, quindi si consiglia di ridurre al minimo rami e radici, prediligendo piante che crescano molto in altezza, ad esempio le appartenenti alle Vallisneria, Ceratophyllum e Myriophyllum. Il fondale deve essere composto da sabbia mista a torba, con foglie e sassi lisci come ulteriore complemento d'arredo. Possono essere anche inserite radici a patto che non influiscano troppo sulla libertà di nuoto del pesce.
Essendo un ottimo saltatore, la vasca deve essere dotata di un coperchio molto resistente e, per ridurre la propensione al salto, è opportuno inserire piante galleggianti che lascino poco intravedere oltre la superficie.
La filtrazione deve essere forte, in grado di muovere la superficie dell'acqua.
L'acquario può essere dedicato esclusivamente a loro se inferiore ai 200cm ma, se si dispone di grandi vasche, può convivere con grandi Caracidi, Ciclidi, Loricariidi, Doradidi, a patto che non siano dei nuotatori lenti.

Riproduzione

Il dimorfismo sessuale è quasi indistinguibile. Il maschio è leggermente più snello della femmina e dai colori più vividi.
La riproduzione in acquario è teoricamente possibile solamente in vasche di grandi dimensioni. In pratica, i resoconti riguardanti la deposizione in cattività sono quasi del tutto assenti. Si sa solamente che può deporre sino a 2000 uova tra le piante. Le uova si schiuderanno dopo circa 30-36 ore dalla fecondazione e gli avannotti dopo una settimana saranno completamente autosufficienti e questi, già di dimensioni riguardevoli, andranno alimentati con naupli di Artemia salina non appena il sacco vitellino si sarà assorbito.
Anche il Chalceus macrolepidotus, in cattività, se dovesse scorgere le uova, se ne ciberebbe immediatamente; motivo per cui le coppie riproduttrici vanno assolutamente allontanate dalle uova. In natura aspetta la stagione delle piogge per spostarsi nelle zone di foresta allagate con una fitta vegetazione. Qui, le coppie riproduttrici, andranno a cercare posti ben piantumati e riparati per deporre le uova. Non prestano nessuna cura parentale difatti, una volta deposto, si allontanano lasciando le uova al riparo di radici e vegetazione.

Alimentazione

E' un predatore nato che predilige mangiare piccoli pesci, insetti ed invertebrati in gran quantità.
In cattività si adatta al mangime secco solo in giovane età ma, una volta raggiunto la maturità, andrà alimentato con cibo vivo o congelato almeno 2 volte al giorno.


Raggiunge i 19 anni di età. In Sud America è un pesce commestibile.
pH:

5.8 - 7.8

Durezza Totale:

5° - 18°dGH

Temperatura:

23°C - 28°C


 Dimensioni massime del pesce: 35cm

Brycon macrolepidotus,
Chalceus ararapeera,
Chalceus erythrurus,
Creagrutus pellegrini,
Pellegrina heterolepsis.

Sud America,
Guyana, Guyana Francese, Suriname, Perù, Venezuela, Colombia e bacino del Rio delle Amazzoni.

Vuoi realizzare un favoloso acquario?

Sei alla ricerca di consigli, indicazioni, o hai solo bisogno di confrontarti? Non esitare a contattarci!