Neolebias trilineatus.

Tetra trilineato

Questo è un caracide con un corpo allungato a forma di siluro. Tre strisce nere iridescenti seguono orizzontalmente l'intera lunghezza del pesce, dalla punta del naso al peduncolo caudale, seguendo la linea laterale. La parte superiore è color verde-oro mentre la pancia è color crema che va a sfumare al bianco perla. Le squame sono evidenti e grandi, così come l'occhio. La pinna adiposa è piccola. Presenta una macchia verticale nera nell'intersezione del peduncolo caudale, proprio alla fine della linea laterale.

Comportamento

E' un pesce dal comportamento vivace e timido che popola le aree densamente ricche di vegetazione.
Vive in banchi molto numerosi.



Allevamento

Il Neolebias trilineatus ha bisogno di un substrato scuro a grana fine, possibilmente di sabbia, cosparso di grandi rocce piatte, radici e tronchi sommersi per creare dei rifugi e delle zone di declivio. La piantumazione deve essere abbondante ai lati, con piante che possano raggiungere facilmente la superficie, senza ridurre lo spazio centrale da lasciare libero per il nuoto. L'introduzione di piante galleggianti potrebbe definirsi un grande vantaggio nell'allevamento di questo pesce. L'allevamento di questo pesce non è difficile e sopporta abbastanza bene le variazioni nei valori della chimica dell'acqua. Da inserire in gruppi di almeno 15 esemplari. Il movimento dell'acqua deve essere debole. L'illuminazione deve essere soffusa e la filtrazione dell'acqua deve essere in torba per aumentare i tannini disciolti. Meglio se allevato in vasche monospecifiche o di biotopo dedicato con piccoli caracidi pacifici.


Riproduzione

Il dimorfismo sessuale è abbastanza evidente.
maschi in età riproduttiva, risultano più piccoli e più snelli delle femmine. Durante il periodo riproduttivo, la colorazione del maschio si intensifica, presentando delle macchie rossastre presso l'iserzione delle pinne. La riproduzione in acquario non è facile da ottenere. Si consiglia di utilizzare delle piccole vasche per la deposizione con piccoli ciuffi di muschio o fibra di cocco per fermare le uova, megli ancora sarebbe una rete divisoria orizzontale per evitare la predazione da parte dei riproduttori. Il pH non deve variare tra il 4.5 ed il 5.0 mentre la durezza deve essere al massimo di 5°dGH. Si consiglia di utilizzare filtrazione in torba per mantenere un'acqua acida e morbida. La coppia deve essere abbondantemente alimentata prima dell'inserimento in vasca, in modo da essere nel pieno delle forze. Normalmente occorreranno almeno un paio di giorni prima che avvenga la deposizione. A questo punto, durante l'alba, la coppia libererà le uova, circa 300, e lo sperma che andranno a depositarsi sul fondo. Una volta deposto, la coppia va immediatamente allontanata dalla vasca di riproduzione. La schiusa avverrà dopo 24ore e gli avannotti si posizioneranno come se fossero sospesi sul pelo dell'acqua. Vanno alimentati con Infusoria finemente tritata. I giovani esemplari raggiungeranno la maturazione dopo circa sei mesi.


Alimentazione

Questo caracide è onnivoro e si nutre di piccoli invertebrati, vermi, Dafnie, alghe e zooplankton. In cattività si adatta difficilmente al cibo secco e alle compresse di Spirulina, accettando però qualsiasi tipo di cibo vivo di piccole dimensioni o congelato. Il cibo vivo permetterà inoltre di far risaltare la colorazione di questo pesce.


Questa specie, purtroppo, è vista raramente in commercio, soprattutto a causa della situazione geopolitica delle zone in cui vive. E' un vero peccato perché risulterebbe un'ottima aggiunta per vasche Biotopiche.
pH:

6.0 - 7.2

Durezza Totale:

3° - 15°dGH

Temperatura:

23°C - 26°C


 Dimensioni massime del pesce: 35mm

Nannaethiops trilineatus,
Rhabdacetiops trilineatus.

Africa,
bacino medio e alto del fiume Congo, dalla Pool Malebo fino a Lualaba, nella Repubblica Centrafricana e nella Repubblica Democratica del Congo.

Vuoi realizzare un favoloso acquario?

Sei alla ricerca di consigli, indicazioni, o hai solo bisogno di confrontarti? Non esitare a contattarci!