Brycinus longipinnis.

African Longfin Tetra

Il Tetra rosso del Congo è un pesce abbastanza affusolato dotato di grandi scaglie, coda biforcuta e pinna anale composta da 16 a 24 raggi morbidi; un muso corto, che occupa circa la metà della testa; la pinna dorsale ha pressappoco la stessa origine rispetto alle inserzioni della pinna pelvica; la testa è affusolata. Le colorazioni variano dall’ oro al giallo, dal verde all’azzurro, al turchese, la colorazione del maschio è più intensa.

Comportamento

La distribuzione di questo alestide abbraccia tutta la zona nord equatorialecomprendendo le acque di Gambia, Congo e Gabon, Vive in fiumi particolarmente ampi e ha la tendenza in certi periodi dell'anno a migrare in piccoli affluenti, lo si può trovare anche in acque leggermente salmastre nei pressi di estuari. Il Brycinus longipinnis vive in gruppi molto numerosi ed ha un'indole pacifica.


Allevamento

Il Brycinus longipinnis predilige un sacco di spazio per nuotare aperto in quanto la specie è molto attiva.Il miglior allestimento è composto prevalentemente da substrato scuro insieme ad alcune aree di piantagione spessa. Si consiglia anche una copertura flottante. Un'illuminazione più fioca lo renderà meno incline a periodi di irrequietezza. L'acqua deve essere fortemente macchiata di tannini provenienti da vegetazione in decomposizione e altre sostanze organiche. Questo può essere replicato aggiungendo torba sicura per l'acquario al filtro o substrato, se lo si desidera, anche se non è essenziale. è molto sensibile al deterioramento delle condizioni dell'acqua (in particolare nitrati in eccesso), quindi un rigoroso regime di mantenimento è essenziale per la loro salute a lungo termine.


Riproduzione

Il dimorfismo sessuale è abbastanza definito.
I maschi hanno una corporatura più massiccia rispetto alle femmine inoltre la pinna dorsale maschile risulta più allungata e presenta strisce gialle, rosse e nere. Queste si ripetono anche sulle altre pinne. La pinna anale risulta leggermente convessa a seconda della zona d'origine del pesce. La riproduzione in acquario è abbastanza difficile da ottenere. Necessitano di acqua acida e molto dolce (pH 6.0-6.5 e dGH 1°-5°). La femmina ed il maschio rilasciano simultaneamente uova (circa un migliaio per ogni femmina) e sperma che si andranno a depositare sul fondale dove saranno abbandonate al loro destino in quanto i genitori si disinteresseranno delle uova e addirittura se ne ciberanno se riusciranno ad individuarle sul substrato. Per questo motivo una volta deposte le uova gli adulti dovrebbero essere spostati in un'altra vasca per consentire alle uova di schiudersi ed agli avannotti di svilupparsi senza essere predati. Le uova si schiuderanno dopo circa 30-36 ore dalla fecondazione e gli avannotti dopo una settimana saranno completamente autosufficienti, per l'accrescimento dei piccoli è necessario somministrare naupli di artemia e cibo micronizzato.


Alimentazione

Si tratta di un pesce carnivoro, che predilige larve, avannotti, uova, piccoli crostacei e anellidi. In cattività non disdegna il cibo in larghe scaglie liofilizzato. La sua alimentazione ottimale comprende Daphnie, Artemia salina, lumache, Caridinie, insetti e Bloodworms.


Questo caracide viene sempre meno importato a causa delle sue dimensioni finali. Un banco numeroso di questi pesci, però, potrebbe essere un colpo d'occhio fantastico in acquari propriamente allestiti.
pH:

6.0 - 8.0

Durezza Totale:

5° - 19°dGH

Temperatura:

22°C - 26°C


 Dimensioni massime del pesce: 16cm

Brycinus chaperi,
Alestes chaperi,
Bryconalestes longipinnis,
Alestes longipinnis.

Africa,
Delta del Niger, Ghana, Sierra Leone, Togo.

Vuoi realizzare un favoloso acquario?

Sei alla ricerca di consigli, indicazioni, o hai solo bisogno di confrontarti? Non esitare a contattarci!